Aumento del tasso di interesse di riferimento: cosa significa per proprietari, gestori e inquilini?

* Questa è una voce digitale. Alcuni testi potrebbero non essere pronunciati perfettamente.

Il previsto aumento del tasso d’interesse di riferimento, importante per il calcolo degli affitti correnti, può avere effetti altrettanto ampi su proprietari, locatori, gestori di immobili e inquilini.


Un aumento comporterà un incremento degli affitti e quindi un aumento dell’onere per gli inquilini. D’altra parte, ciò consentirà ai proprietari di utilizzare il loro diritto di aumentare gli affitti come misura contro l’aumento dei costi o il calo dei rendimenti. Anche l’amministrazione deve adattarsi a questi cambiamenti e familiarizzare con le nuove norme. Cosa significa questo per i vari attori?

Tasso di interesse di riferimento del mutuo

Tasso di riferimento attuale: 1,25%, valido dal 03.03.2020, invariato dal 02.03.2023
Fonte: Ufficio federale per gli alloggi

Il tasso d’interesse di riferimento per i mutui è il tasso d’interesse trimestrale applicato a tutti i mutui aperti nel Paese. Riflette i costi di interesse che i locatori pagano per i loro prestiti ipotecari. Se il tasso di interesse di riferimento aumenta, la legge consente di aumentare gli affitti fino al 3%. Inoltre, i proprietari possono richiedere fino al 40% dell’inflazione, il che può portare a un ulteriore aumento degli affitti.

Aumenti del tasso di interesse di riferimento attesi – previsione (in %), Svizzera

Proprietari di immobili e locatori

La situazione tesa del mercato, con l’aumento dei costi di finanziamento, dei costi accessori, dell’inflazione o delle imminenti ristrutturazioni per conformarsi al bilancio energetico, mette a dura prova i bilanci dei locatori. In caso di un primo aumento del tasso di interesse di riferimento, i locatori hanno la possibilità di aumentare i canoni di locazione se gli attuali contratti di locazione si basano su un tasso di interesse di riferimento dell’1,25%.
Questo è il caso se gli inquilini hanno recentemente concluso il contratto di locazione o hanno richiesto una riduzione dell’affitto dopo l’ultimo aumento del tasso di interesse di riferimento.
Tuttavia, secondo un’analisi dei dati dell’indice dei prezzi degli affitti dell’Ufficio federale di statistica tra il 2016 e il 2022, molti inquilini non si sono avvalsi di questo diritto. In media, meno di un terzo di tutti i contratti di locazione in Svizzera è stato adeguato al ribasso tra due riduzioni del tasso di interesse di riferimento.

In tempi di alti tassi di sfitto, molti proprietari hanno rinunciato agli aumenti. Tuttavia, la situazione degli alloggi in affitto è peggiorata a causa della situazione del mercato, dell’aumento dei costi, della diminuzione dei tassi di sfitto e dell’aumento degli affitti richiesti, il che significa che molti proprietari imporranno aumenti dei canoni di locazione per compensare i costi e aumentare la redditività dei loro investimenti.



Inquilini di immobili residenziali

La possibilità che gli inquilini siano colpiti da un eventuale aumento del tasso di interesse di riferimento dipende da vari fattori, come la frequenza degli adeguamenti dell’affitto passati, le richieste di riduzione dell’affitto, la frequenza dei trasferimenti e il comportamento del locatore. Molti proprietari spesso rinunciano a un aumento come gesto di buona volontà e per il bene comune.

Secondo le stime della Zürcher Kantonalbank, l’attuale tasso di interesse di riferimento dell’1,25% si applica solo a circa la metà degli appartamenti in affitto. Tuttavia, il tasso d’interesse di riferimento per i mutui potrebbe continuare a salire nei prossimi anni, con un conseguente aumento del costo dei prestiti ipotecari e un possibile impatto sui prezzi degli affitti. Il tasso di interesse medio di tutti i mutui in corso reagisce con un certo ritardo all’andamento del mercato dei tassi.

Conclusione

La situazione di tensione del mercato rimane invariata. L’incertezza degli inquilini dovuta al potenziale aumento degli affitti è onnipresente. Le amministrazioni dovrebbero essere ben preparate a questo potenziale aumento. In tempi di carenza di alloggi, l’aumento dei tassi di interesse di riferimento consente ai proprietari di compensare almeno in parte i costi più elevati delle loro proprietà aumentando gli affitti, frenando così la perdita di valore e stabilizzando a sua volta il mercato. Rimane un momento emozionante.

Domande? Fissate oggi stesso una prima consulenza gratuita.

Contattaci ora



Fonti: Ufficio federale degli alloggi BWO, Züricher Kantonalbank.


Tutte le informazioni sono senza garanzia. Le informazioni contenute in questo sito web sono state attentamente studiate. Tuttavia, non si assume alcuna responsabilità per l’accuratezza delle informazioni fornite.

Per saperne di più sull'autore

Properti

Properti – offriamo una competenza immobiliare semplice e comprensibile. Grazie alla nostra esperienza pluriennale e all’attenzione per le tendenze del settore, siamo sempre al passo con i tempi e possiamo fornire ai nostri clienti le informazioni più importanti sugli immobili.

Altri articoli

Domande? Fissate subito una consulenza gratuita o chiamateci:

Calcolo del valore della proprietà

Scoprite gratuitamente il valore di mercato del vostro immobile utilizzando il nostro strumento online. Riceverete una prima analisi completa in pochi minuti.

La ricerca di una nuova casa inizia ora

Cercate una nuova proprietà? Saremo lieti di effettuare la ricerca per voi in modo completamente gratuito. Sedetevi e lasciate a noi il lavoro. La ricerca della casa perfetta richiede tempo e frustrazione, per questo motivo rendiamo questo processo il meno stressante possibile.

Conoscenza attuale della proprietà

Le nostre pubblicazioni “Insights by Properti” forniscono agli operatori del settore immobiliare informazioni aggiornate e utili. Fedeli al nostro approccio – il mercato immobiliare è complesso, noi lo rendiamo più facile da capire.

È possibile scaricare direttamente e gratuitamente i nostri articoli.

Ihr Download:
Checkliste für den Umzug steht fast bereit!

Dank unserer hilfreichen Checkliste geht bei Ihrem Umzug nichts verloren.

DATENSCHUTZ: Ihre personenbezogenen Daten verarbeiten wir gemäss dem Bundesgesetz über den Datenschutz zur Bearbeitung Ihrer Anfrage. Weitere Informationen zu unserem Umgang mit personenbezogenen Daten, insbesondere zu Ihren Rechten als betroffene Person, finden Sie in unserer Datenschutzerklärung.

Theme Version: 1.1.4