La BNS aumenta di 0,5 punti percentuali in una situazione economica tesa: che impatto avrà sul mercato immobiliare?

* Questa è una voce digitale. Alcuni testi potrebbero non essere pronunciati perfettamente.

Giovedì scorso la Banca nazionale svizzera (BNS ) ha aumentato nuovamente il tasso di interesse di riferimento di 0,5 punti percentuali, portandolo all’1,5%. In questo modo vuole contrastare l’inflazione, che a febbraio è salita nuovamente al 3,4%, e non esclude ulteriori aumenti dei tassi di interesse. Thomas Jordan, presidente della BNS, ha spiegato che la valutazione della politica monetaria si è svolta in una situazione straordinaria. La scorsa settimana la fiducia nel Credit Suisse è stata scossa, con possibili ripercussioni sul settore finanziario e sull’economia nel suo complesso. Ma quale sarà l’impatto del rialzo dei tassi di interesse sul settore immobiliare?


Una panoramica


Secondo l’Ufficio federale di statistica ( UST), a febbraio l’inflazione è aumentata del 3,4% rispetto allo stesso mese dell’anno precedente. Si tratta di un dato moderato rispetto agli standard internazionali: l’inflazione in Europa supera l’otto per cento, negli Stati Uniti il sei per cento. Al fine di mantenere stabile il livello del franco svizzero a livello globale e di rimanere economicamente sostenibile a livello internazionale, era prevedibile un ulteriore aumento del tasso di interesse di riferimento. La fine dei tassi di interesse negativi degli ultimi otto anni è quindi definitivamente segnata. Si tratta di un cambiamento di paradigma nella politica monetaria che attualmente si può osservare non solo in Svizzera, ma anche in Germania e negli Stati Uniti. Per capire come questo aumento influirà sul mercato immobiliare, è importante capire cosa c’è dietro.


Perché vengono aumentati i tassi di interesse di riferimento?

 

L’obiettivo della strategia di politica monetaria è la stabilità dei prezzi. Quando i tassi d’interesse sono bassi, come negli ultimi anni, la quantità di denaro in circolazione aumenta perché è conveniente prelevare denaro e prenderlo in prestito dalla banca. Se si spende di più, nel lungo periodo i prezzi aumentano perché la domanda determina l’offerta. Questa è l’inflazione a cui assistiamo attualmente a livello internazionale. Un aumento del tasso di base ha lo scopo di contrastare l’inflazione. Se diventa più costoso prendere in prestito denaro, meno persone lo faranno e il loro denaro rimarrà in banca. In gergo tecnico, questa è nota come fase di contrazione: le persone risparmiano, la quantità di denaro in circolazione diminuisce.


E i prezzi degli immobili?


Un simile aumento del tasso di interesse di riferimento non è arrivato dal nulla, ma è stato previsto da tempo. Di solito i mercati hanno già annunciato questo sviluppo. Ciononostante, la situazione è difficile, soprattutto per il settore immobiliare, poiché una variazione del tasso di interesse di riferimento provoca anche una variazione del tasso ipotecario. Tra l’inizio e la fine del 2022, i tassi di interesse di riferimento per i mutui a tasso fisso a 10 anni in Svizzera sono aumentati dell’1,5%. Gli istituti economici prevedono un ulteriore aumento. Ciò renderà più costoso il finanziamento di un immobile: l’impatto maggiore dell’aumento dei tassi di interesse sarà avvertito in particolare dai potenziali acquirenti, ma anche dai proprietari.

È difficile fare previsioni precise in questo momento, ma si può ipotizzare che il mercato immobiliare svizzero cambierà poco. Le ragioni sono molteplici. Da un lato, i tassi di interesse sono ancora moderati in termini storici. Il fattore decisivo, tuttavia, è che nel settore dei proprietari-occupanti si registra ancora un leggero eccesso di domanda. Ciò significa che il numero di persone che desiderano acquistare un immobile è superiore a quello disponibile sul mercato. Anche l’immigrazione è elevata. Più persone significano più domanda di alloggi: la carenza di offerta sostiene quindi il mercato.


Cambiamenti nel mercato dei mutui


Ciò che cambierà, tuttavia, è la necessità di termini ipotecari. È possibile che in futuro gli acquirenti optino sempre più spesso per i mutui SARON, perché non hanno termini e tassi di interesse fissi e possono quindi adattarsi alla volatilità della situazione. I proprietari estenderanno il loro attuale mutuo per assicurarsi tassi di interesse bassi a lungo termine. E i venditori? Possono fare affidamento sul capitale proprio in Svizzera, poiché i fondamentali sani e i mercati degli affitti intatti, nonché un’offerta generalmente limitata, garantiscono la stabilità del mercato.


Tenere d’occhio il calo della domanda e l’andamento dei prezzi


Anche se l’aumento dei tassi di interesse di riferimento sta causando incertezza e provocherà un aumento dei tassi ipotecari nel medio termine, non c’è motivo di preoccuparsi. Questo perché l’aumento dei tassi di interesse sarà accompagnato anche da un altro fenomeno: Un calo della domanda. Se la domanda diminuisce, anche i prezzi degli immobili torneranno a scendere, compensando così l’aumento dell’inflazione. A questo punto, si consiglia ai potenziali acquirenti di tenere d’occhio l’andamento dei prezzi e di informarsi sulle opzioni di finanziamento disponibili. I venditori a volte non devono preoccuparsi, perché la domanda supera ancora l’offerta. Tuttavia, il mercato immobiliare cambierà nel breve termine nella misura in cui la domanda di appartamenti in affitto continuerà a crescere. I venditori devono essere preparati anche a questo.

Il fatto che il rialzo dei tassi di interesse influenzerà le decisioni di acquisto è un dato di fatto, ma è più un’opportunità che un problema. Il mercato è sempre stato soggetto a fluttuazioni. Questo rimarrà tale anche in futuro. Proprio come il fatto che la gente ha bisogno di vivere e vuole comprare. Quando le condizioni quadro cambiano, può essere spaventoso. A questo punto, una consulenza ottimale e la trasparenza sono un possibile passo verso una maggiore sicurezza. Crisi significa anche movimento, e il movimento è innanzitutto una cosa positiva. Anche quando si tratta del tasso d’interesse di riferimento, perché tutto ciò che è destinato a garantire la stabilità dei prezzi nella prima fase porta maggiore sicurezza nella seconda fase, e la sicurezza è la base di tutte le decisioni di acquisto e di vendita.

Avete domande e desiderate una consulenza gratuita e senza impegno? Fissate una consulenza direttamente o chiamateci: +41 44 244 32 00

Fissare un appuntamento di consulenza


Tutte le informazioni sono senza garanzia. Le informazioni contenute in questo sito web sono state accuratamente studiate. Tuttavia, non si assume alcuna responsabilità per l’accuratezza delle informazioni fornite.

Per saperne di più sull'autore

Properti

Properti – offriamo una competenza immobiliare semplice e comprensibile. Grazie alla nostra esperienza pluriennale e all’attenzione per le tendenze del settore, siamo sempre al passo con i tempi e possiamo fornire ai nostri clienti le informazioni più importanti sugli immobili.

Altri articoli

Domande? Fissate subito una consulenza gratuita o chiamateci:

Calcolo del valore della proprietà

Scoprite gratuitamente il valore di mercato del vostro immobile utilizzando il nostro strumento online. Riceverete una prima analisi completa in pochi minuti.

La ricerca di una nuova casa inizia ora

Cercate una nuova proprietà? Saremo lieti di effettuare la ricerca per voi in modo completamente gratuito. Sedetevi e lasciate a noi il lavoro. La ricerca della casa perfetta richiede tempo e frustrazione, per questo motivo rendiamo questo processo il meno stressante possibile.

Conoscenza attuale della proprietà

Le nostre pubblicazioni “Insights by Properti” forniscono agli operatori del settore immobiliare informazioni aggiornate e utili. Fedeli al nostro approccio – il mercato immobiliare è complesso, noi lo rendiamo più facile da capire.

È possibile scaricare direttamente e gratuitamente i nostri articoli.

Ihr Download:
Checkliste für den Umzug steht fast bereit!

Dank unserer hilfreichen Checkliste geht bei Ihrem Umzug nichts verloren.

DATENSCHUTZ: Ihre personenbezogenen Daten verarbeiten wir gemäss dem Bundesgesetz über den Datenschutz zur Bearbeitung Ihrer Anfrage. Weitere Informationen zu unserem Umgang mit personenbezogenen Daten, insbesondere zu Ihren Rechten als betroffene Person, finden Sie in unserer Datenschutzerklärung.

Theme Version: 1.1.4